Acidi Grassi Essenziali: l’importanza degli Omega 3 e Omega 6 e dove trovarli

Quando si parla di acidi grassi è molto importante fare una distinzione fondamentale tra gli acidi grassi saturi e insaturi. Gli acidi grassi saturi si trovano prevalentemente negli alimenti di origine animale (carni, formaggi, insaccati, burro…) e nei prodotti idrogenati (margarina, olio di palma e altri grassi idrogenati). I grassi saturi vanno assunti in piccole quantità. Un consumo eccessivo, cosa che purtroppo accade spesso, può creare dei seri danni alla nostra salute perchè tendiamo ad accumularli nei vasi e nelle arterie favorendo a lungo andare problemi di tipo cardiovascolare. Gli acidi grassi insaturi, invece, portano numerosi benefici al nostro organismo e sono presenti soprattutto nei cibi vegetali e nel pesce. Tra gli acidi grassi insaturi due sono fondamentali: l’acido linoleico e l’acido alfa-linoleico meglio conosciuti come Omega 6 e Omega 3. Questi due acidi grassi sono importantissimi per il corretto funzionamento del nostro organismo, per lo svolgimento dei processi biochimici indispensabili al metabolismo cellulare e alla salute degli organi e dei tessuti.

Gli acidi grassi Omega 3 e Omega 6 vengono definiti essenziali perché il nostro corpo non riesce a sintetizzarli da solo, ma è necessario introdurli attraverso i cibi che li contengono.

La funzione degli Omega 3 e 6

Questi acidi grassi essenziali svolgono la funzione di mantenere il sangue fluido e ridurre il colesterolo cattivo contrastando l’insorgere di patologie cardiovascolari. Contribuiscono alla formazione delle membrane dell’organismo e potenziano il sistema immunitario. Utili per il cervello aiutano la concentrazione e l’attività cognitiva in genere. Anche la pelle trae grande giovamento dall’assunzione di Omega 3 perché ne preservano l’elasticità e la bellezza, non è un caso infatti che uno dei primi sintomi di carenza di questi acidi grassi essenziali sia la secchezza della pelle in genere e la comparsa di eczemi e psoriasi. Infine, da non dimenticare la loro funzione di vettori di vitamine liposolubili e precisamente delle vitamine A, D, E, K.

CONTINUA A LEGGERE

Nessun commento ancora

Lascia un commento