Ayurveda: Alimentazione e Rimedi

Le tre costituzioni sono aria (Vata) fuoco (Pitta) e acqua (Kapha). A seconda del fatto che siano malate o sane, esse distruggono o mantengono in salute il corpo.

(Ashtanga Hridaya Samhita)

 

L'ayurveda è la scienza sacra tradizionale indiana. Ha origini antichissime di cui si trova traccia nei Veda, le scritture religiose più antiche del mondo. La parola “ayurveda” deriva dal sanscrito ayur=vita e veda=conoscenza totale. Secondo l'Ayurveda la salute e il benessere, così come il disagio e la malattia, dipendono dall'equilibrio o dallo squilibrio dei Dosha Vata, Pitta e Kapha.

La consulenza è volta ad identificare gli squilibri del corpo e a prevenire possibili disturbi attraverso l'utilizzo di antichi rimedi naturali della tradizione indiana e consigli per una corretta alimentazione. L'Ayurveda considera l'alimentazione come il fattore più importante e utilizza il cibo anche a scopo medicinale e non solo per i suoi nutrienti. Una buona alimentazione è la base su cui si costruisce il benessere assieme ai rimedi erboristici, ai massaggi, allaa meditazione, al pranayama (respirazione consapevole) e allo yoga.

Oltre agli infusi, decotti, estratti secchi di erbe, oli essenziali come nella tradizione occidentale, in Ayurveda si utilizzano anche oli medicati, polveri (Churna) e preparati detti Rasayana. I Rasayana sono composti molto elaorati con formulazioni giunte a noi tramandate di generazione in generazione e mediante il loro utilizzo è possibile ottenere longevità, memoria, intelligenza, giovinezza, forza fisica e successo.

 

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento